Inizia rozwiń menu

Adam Zagajewski è deceduto

Adam Zagajewski è morto il 21 marzo, a Cracovia, nell’età di 76 anni. Poeta eccezionale, eseista, traduttore, rappresentante della generazione della Nuova Ondata, per molti anni redattore della rivista letteraria Quaderni Letterari, professore accademico, vincitore di numerosi prezzi letterari prestigiosi. Da anni affezionato a Cracovia. È decesso significativamente; la data della sua morte è quella della Giornata mondiale della poesia.

Fot. Frankie Fouganthin - CC BY-SA 4.0
Frankie Fouganthin - CC BY-SA 4.0

Adam Zagajewski è nato il 21 giugno 1945 a Leopoli. Ha trascorso l’infanzia in Silesia (a Gliwice)  e il periodo degli studi a Cracovia dove ha studiato psicologia e filosofia all’Università Jagellonica. Facendo parte del corrente poetico della Nuova onda, era co-autore, con Julian Kornhauser, di un libro famoso, manifesto specifico della generazione della Nuova Ondata – Il Mondo non rappresentato (1974). Membro del gruppo poetico Adesso, ha guadagnato la gloria del poeta più importante della sua generazione (Generazione ‘68). Nel 1972 è stato pubblicato il suo primo raccolto poetico Comunicato, e nel 1975 i Negozi di carne.

Nel 1982 è partito per la Francia e si è sistemato a Parigi , dove era il co-fondatore e redattore dei Quaderni Letterari.  Ha pubblicato i raccolti poetici: Lettera. Ode alla pluralità (1983), La tela (1990) e Solidarietà e solitudine (1986). Lavorava anche come visiting professor all’Università di Houston (USA). Nel 2002 è ritornato a Cracovia e si è sistemato definitivamente. I raccolti successivi sono appariti nel suo paese, e la maggior parte di essi è stata pubblicata a Cracovia. Erano: La Terra infuocata (1994), Tre angeli (1998), Desiderio (1999), Antenne (2005). Non è mancato il tema di Cracovia, e il raccolto Il ritorno (2003) è stato dedicato a questa città, sia nelle reminiscenze che nell’aspetto della modernità.

Adam Zagajewski ha ottenuto il riconoscimento nel mondo intero. Da anni il suo nome era previsto per il Prezzo Nobel letterario. Le sue opere sono state tradotte in quasi tutte le lingue più importanti del mondo, tra cui: inglese, tedesca, ebraica, spagnola, norvegese, serbo-croata, slovaca, slovena, svedese. La sua gloria internazionale è stata rafforzata dalla ristampa della poesia  Prova a cantare il mondo storpiato  in New York Review of Books dopo l’attacco terroristico il 11 settembre.

Nel film Panorama di Cracovia diretto da Magdalena Piekorz, di cui era cosceneggiatore, Adam Zagajewski affirma: Mi piace Cracovia perché è anche il mio posto sulla Terra. Non ha nessuna concorrenza in questo momento.

 

Mostra l’etichetta
Pubblicato da: Otwarty na świat IT
Data di pubblicazione: 2021-03-22
Data di aggiornamento: 2021-04-30
INDIETRO

Vedi anche

Cerca il comunicato